F.Maps

Link al progetto

F.Maps è un progetto dello Studio Avantaggiato finalizzato allo sviluppo e implementazione di soluzioni digitali per la Pubblica Amministrazione, il Turismo, il Marketing aziendale offrendo servizi basati sulla tecnologia della realtà aumentata (Augmented Reality), delle mappe geospaziali e dei QR codes fruibili attraverso smarthphones, tablet, iPad e altri dispositivi mobile.
La nostra mission è quella di sfruttare il meglio del mondo digitale e dell’Information & Communication Techlology per offrire esperienze di fruizione multisensoriale innovative e stimolanti.

.. per il Turismo

  • percorsi enogastronomici in realtà aumentata;
  • guide turistiche digitali con supporto AR, QR codes o file mp3;
  • servizi di geolocalizzazione per le strutture ricettive con possibilità di prenotazione da dispositivo mobile;
  • piattaforme in realtà aumentata per eventi o manifestazioni turistiche;
  • etc.

.. per la Pubblica Amministrazione

    • Servizio di toponomastica cittadina in realtà aumentata o con supporto QR codes per l’invio di informazioni o numeri utili (farmacie, numeri di telefono sensibili, etc.), informazioni turistiche relative alla città o all’area cittadina (aree di interesse storico artistico e culturale da visitar nelle vicinanze);
    • Parchi didattici in realtà aumentata a disposizione di cittadini o visitatori;
    • Totem informativi virtuali con informazioni e numeri sensibili;
    • Guide al cittadino (su raccolta differenziata, risparmio energetico, etc) con l’integrazione di contenuti AR o con QR codes e quindi con la possibilità di approfondimenti informativi, anche attraverso contenuti audio/video (con abbattimento dei costi di stampa del materiale informativo);

etc.

.. per il Marketing delle aziende (Augmented Communication)

Grazie alla tecnologia della image recognition utilizzata da applicazioni disponibili su iPhones o dispositivi Android oppure, più in generale, su browsers come Layar, è possibile associare immagini stampate su brochures, cataloghi, riviste o semplici bigliettini da visita a contenuti virtuali espressamente studiati e sviluppati per la singola campagna. Il risultato è una maggiore retemption dell’utente/consumatore che viene incuriosito e convolto. Rispetto alla tecnologia QR codes che prevedeva comunque la necessità di spampare il codice qr sulla pubblicazione, nella AR basta una qualsiasi immagine, la fotocamera del proprio telefonino ed il gioco è fatto.

Web and mobile maps

F.Maps sfrutta le attuali tecnologie di web-mapping e mobile-mapping realizzando mappe digitali, fruibili su supporti web e mobile come pc o dispositivo palmare/smartphone.

Sfruttando lo standard internazionale per il formato dati geospaziale KML (Keyhole markup language) proposto da Google per la sua piattaforma Google Earth/Maps possiamo offrire mappe tematiche utilizzabili in modo gratuito e intuitivo.

Augmented reality applications

Attraverso la tecnologia della realtà aumentata e sfruttando la piattaforma Layar che fornisce il proprio browser per la realtà aumentata, siamo in grado di realizzare applicazioni (levels) che, attraverso POI,s (punti di interesse – points of interest) geospaziali o legati a modelli o oggetti 2d o 3d consentono all’utilizzatore di fruire di servizi a valore aggiunto attraverso una interazione intuitiva e stimolante con il proprio dispositivo.

Dalle guide turistiche digitali ed interative alla integrazione di punti informativi al servizio del cittadino, dalla realizzazione di supporti digitali a eventi e fiere alle applicazioni per la comunicazione aziendale (augmented advertising), innumerevoli sono le possibili applicazioni dei livelli in realtà aumentata.

QR codes applications

I QR codes che rappresentano una evoluzione in chiave multimediale dei codici a barre, una sorta di trait d’union tra il mondo cartaceo e quello multimediale di internet. Una porta d’accesso a contenuti aggiuntivi che per la loro natura digitale non troverebbero spazio sulla carta e che invece arrivano, via web, direttamente sullo schermo del telefonino. Se lo si inquadra con l’obiettivo del cellulare il codice QR, che è l’abbreviazione inglese di «quick response» (risposta rapida), prende vita e racconta tutto di sé: sul display arrivano, infatti, video e pagine internet preparate ad hoc per approfondire l’argomento a cui è legato.